Un errore di Alexa ha trasmesso dati privati di un utente a uno sconosciuto

0

Amazon Alexa perde un po’ della sua popolarità dopo un errore umano estremamente grave che ha violato in modo drastico la privacy di un utente.

Un iscritto Amazon, senza Alexa si è visto recapitare un enorme zip contenente audio, dialoghi e altre registrazioni di uno sconosciuto.

L’uomo che ha ricevuto il pacchetto file ha subito contattato Amazon che senza rispondere ha immediatamente bloccato il link di download.

Un caso unico ma davvero grave, dal momento che il file zip conteneva conversazioni private e altri dati personali di un utente totalmente estraneo al ricevente.

Il colosso dell’ecommerce ha commentato:”Questo sfortunato caso è stato il risultato di un errore umano e riguarda un singolo caso isolato”, la paura infatti è che si diffonda l’idea di un errore del programma, e della possibilità che una cosa del genere accada spesso e ad altri utenti.

“Abbiamo risolto il problema con i due clienti coinvolti e adottato misure per ottimizzare ulteriormente i nostri processi. Come misura precauzionale abbiamo contattato le autorità competenti “, ha commentato il portavoce di Amazon.

Un precedente inquietante che ci fa un po’ ricredere sugli assistenti virtuali.

Siamo sicuri di volere un microfono in casa che segue ogni nostra conversazione? E inoltre, siamo sicuri che eventi come questo non possano capitare ancora? Magri coinvolgendo utenti meno onesti.

Se l’utente in questione non avesse segnalato la cosa, in questo momento sarebbe in possesso di discussioni e registrazioni di una coppia totalmente sconosciuta.

Frasi che potrebbero contenere anche elementi importanti, questioni personali, informazioni, così come password, disponibilità economica, e tanti altri dettagli che nessuno vorrebbe nelle mani di uno sconosciuto.

L’evento si è concluso e sembra che tutto si sia risolto, gli assistenti virtuali però si ricoprono di una nuova luce, meno rassicurante di quella che fino ad oggi li rendeva una tecnologia interessante e alla portata di tutti.

 

Share.

Leave A Reply