Guida all’acquisto del portatile: quale sistema operativo scegliere

0

Una delle scelte più difficili di fronte alla quale ci ritroviamo spesso, è quello di scegliere un pc portatile che riesca a soddisfare tutte le nostre esigenze.

Nonostante i tablet e gli smartphone abbiano una grande importanza per noi, non sempre bastano a compiere funzioni più rilevanti, tra cui non sono lo strumento ideale per scrivere lettere, o documenti oppure anche se si vuole guardare la nostra serie tv preferita.

C’è da dire però che non esiste un laptop che sia in grado di adattarsi a tutti  i nostri scopi, bisognerà quindi guardare attentamente le schede tecniche e valutare quale sia il prodotto che faccia al caso nostro.

Non è nemmeno da sottovalutare il fattore prezzo.

Se siete ancora in preda al panico perché non sapete qualche portatile scegliere, non preoccupatevi, siete nel posto giusto.

Innanzitutto bisogna scegliere la piattaforma operativa. Il laptop possono essere divisi in grandi linee tra portatili Windows, MacBook, e Chromebook.

 

  • Windows 10: è uno dei sistemi operativi più versativi e flessibili disponibili nel mercato.

Presentano una vasta gamma di portatili, tra cui quelli pensati per il gaming,  che sono dotati di decine e decine di GB di memoria RAM.

 

  • MacOs: questa piattaforma operativa è esclusivamente per i computer dell’Apple.

Possiamo dire che offre le stesse funzionalità di windows, nonostante ciò che lo caratterizza maggiormente è la possibilità di fare domande a Siri, pagare direttamente con Apple Pay, e chiamare potendo sincronizzare il computer con l’iPhone.

 

  • ChromeOS: è il sistema operativo creato da Google, che deriva direttamente da Chrome (come dice il nome).

Questi dispositivi, nonostante abbiano dei limiti rispetti ai computer sopra citati, vengono destinati per un utilizzo quotidiano o scolastico: per esempio, controllare la posta elettronica, guardare film, scrivere documenti ed ascoltare musica.

Attività che non richiedono troppa potenza e che quindi permettono al dispositivo di avere un’autonomia che è molto superiore nelle media, e dagli altri sistemi operativi.

Share.

Leave A Reply