Facebook presenta Quest, la VR dedicata al social

0

La realtà virtuale, sognata e immaginata per decenni dal mondo della fantascienza, adesso è disponibile e, a quanto pare, la cosa non interessa a nessuno.

Visori VR di ogni genere, da quelli economici come Playstation VR, a prodotti da migliaia di euro, come Oculus Rift, sono in vendita dal 2016, con risultati davvero deludenti, tanto da aver fatto accantonare il sogno VR (per il momento) a moltissime aziende.

I problemi della VR sono legati al suo essere scomoda, all’immersione totale, bella quanto eccessiva. Oltre che alla drammatica Motion Sickness che genera nausea e brividi in moltissimi utenti.

Nonostante tutto, Facebook, che già non se la passa particolarmente bene negli ultimi tempi, sembra intenzionata a continuare a puntare sulla tecnologia più snobbata del momento, magari vedendoci lungo, magari realizzando l’ennesimo flop.

Ed ecco arrivare Quest, visore VR dedicato alla piattaforma.

“Questa è la tabella di marcia di base -spiega il Ceo di Facebook – E’ quello che dobbiamo fare affinché la realtà virtuale abbia successo e in futuro arrivi dove vogliamo”. Il gadget in questione permetterà all’utente di muoversi in un ambiente virtuale senza dispositivi di altro genere. L’obiettivo iniziale sarà quello di riprodurre realtà come la più o meno fortunata VR Chat.

Quest entrerà in commercio nel 2019, e porterà con sé 50 titoli videoludici tra i quali uno dedicato a Star Wars.

 

I dubbi sono moltissimi, e ci chiediamo se Zuckerberg non stia andando in una direzione poco sensata.

La VR, allo stadio attuale non è infatti qualcosa di veramente vendibile, tanto da aver realizzato risultati assolutamente deludenti un po’ in tutto il mercato. Inoltre per chi cerca un’esperienza videoludica, Sony con la sua Playstation 4, offre già una valanga di titoli, alcuni dei quali di notevole qualità, viene quindi da chiedersi se di questo Quest se ne sentisse davvero il bisogno. Qualche speranza forse arriverà dal mercato USA.

Share.

Leave A Reply