Chrome bloccherà (finalmente) le pubblicità troppo pesanti

0

Google Chrome, conosciuto come uno dei browser più pesanti in circolazione, si prepara a risolvere alcuni dei suoi problemi.

Chrome infatti, presto inizierà a bloccare gli annunci pubblicitari troppo pesanti, vera e propria piaga del web.

La versione di agosto 2020, di Chrome, promette quindi un browser ancora pesantissimo e pieno di tracker, ma che risparmia almeno un po’ la nostra CPU, impedendo la visualizzazione di annunci che mandano in titl il PC

A quanto pare, questa volta Google fa sul serio e potrebbe abbattere in modo definitivo le pubblicità invasive e tutti quegli sponsor online che impediscono di utilizzare al meglio i propri device.

Ecco nel dettaglio le caratteristiche delle pubblicità che saranno bloccate:

  • La pubblicità che usa il thread della CPU principale per più di 15 secondi in qualsiasi finestra di 30 secondi
  • La pubblicità che usa il thread della CPU principale per più di 60 secondi in totale
  • La pubblicità che usa più di 4 MB della banda di rete
Niente viene fatto invece per quanto riguarda la privacy, o per tentare di alleggerire un browser a volte imbarazzante, capace di sfiorare il collasso quando si utilizzano applicazioni come Facebook.
Nonostante sia il più diffuso e lo standard del web, Chrome non è infatti il browser migliore, anzi.
Si tratta semplicemente di quello più noto e quello che trovate installato negli smartphone Android.
Le soluzioni ci sono e sono anche molto efficienti.
Il consiglio che possiamo dare, è di abbandonare Chrome e iniziare ad utilizzare browser più prestanti come FireFox e altre opzioni che magari sono più adatte a voi, e al vostro PC.
Naturalmente Chrome resta il browser per eccellenza, ma più per nome che per meriti veri e propri.
Share.

Leave A Reply