Android Q e la personalizzazione

0

Android Q è ormai alle porte.

A quanto pare però, l’Os avrà una ottimizzazione totale per google Pixel, mostra comprensibile ma un po’ scorretta nei confronti degli altri produttori.

Il tentativo di seguire il sistema Apple per Android infatti, non sta andando affatto bene, tanto che non si conoscono risultati di vendita precisi su Pixel.

La compagnia, gioca allora la carta delle esclusive, in questo caso, si parla di una grande personalizzazione estetica dedicata a Google Pixel.

Secondo gli ultimi rumor, i device Google avranno la possibilità di essere ottimizzati in diversi modi, modifcando l’estetica di orologi, icone e tanti altri elementi che caratterizzano l’ambiente di lavoro dell’OS.

Una novità che potrebbe spingere molti utenti ad avvicinarsi ai blandi device Google, usciti in sordina e poco seguiti proprio per la loro natura piuttosto autonoma che rende, paradossalmente, moltissimi dispositivi della concorrenza più validi come Android Phone, rispetto ai device realizzati dalla casa che produce Android.

Resta da capire se le novità saranno disponibili su tutti i device della famiglia Android, o se saranno dedicate solo a Google Pixel 4, parte magari del marketing e della campagna motivazionale per portare gli utenti ad acquistare i costosi device di Mountain View.

Le novità estetiche potranno naturalmente essere ottenute anche su altri dispositivi.

Sarà però necessario utilizzare widget e fastidiosi strumenti esterni.

Resta da vedere come, il mondo Android, prenderà la decisione di rendere una funzionalità di Android Q, esclusiva dei prodotti di Google.

La risposta degli utenti potrebbe essere l’acquisto di un Google Pixel, ma anche la fuga verso altri lidi, magari proprio nelle braccia di Huawei e del suo nuovo HarmonyOS nei confronti del quale la curiosità è davvero altissima.

Non ci resta che attendere il primo provato, in particolar modo in fase di beta, oltre a eventuali passi indietro da parte di Google che potrebbe estendere le funzionalità a tutti i device aggiornati.

 

Share.

Leave A Reply